Musica ai Musei Unina – Centro Musei Federico II

Un progetto della Nuova Orchestra Scarlatti per le scuole
realizzato in collaborazione con il Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche – Federico II

  • lunedì 3 e giovedì 6 dicembre 2018, ore 10 e 11.15
    Museo di Paleontologia
    Complesso dei SS. Marcellino e Festo, Largo San Marcellino 10, Napoli
  • martedì 4 dicembre 2018, ore 10 e 11.15
    Real Museo Mineralogico
    Via Mezzocannone 8, Napoli
  • Mercoledì 5 dicembre 2018, ore 10 e 11.15
    Museo di Fisica
    Via Mezzocannone 8, Napoli

Quattro incontri rivolti ai ragazzi delle scuole che abbinano agili e divertenti interventi dei vari strumenti musicali alla visita guidata di alcuni dei siti napoletani più affascinanti e ricchi di curiosità, i Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università Federico II: in particolare il Museo di Paleontologia, il Real Museo Mineralogico e il Museo di Fisica

Il Museo di Paleontologia, collocato nella bella cornice del Complesso dei SS. Marcellino e Festo, con i suoi numerosissimi reperti fossili costituisce una documentazione unica, per valore e suggestione, della fauna e della flora che ha popolato il nostro pianeta a partire da ben 600 milioni di anni fa. Tra le tante rarità che potranno maggiormente catturare l’interesse dei ragazzi, ricordiamo, giusto come esempio, la collezione di pesci fossili campani (che coprono un arco temporale all’incirca da 300 a 115 milioni di anni fa) e il grande scheletro di Allosaurus fragilis dinosauro nordamericano, di straordinario effetto.

Il Real Museo Mineralogico, sito nella splendida e prestigiosa biblioteca del Collegio Massimo dei Gesuiti (Via Mezzocannone, 8), è stato istituito nel 1801 da Ferdinando IV di Borbone e nella sua ricca storia ha visto operare al suo interno molti scienziati di livello internazionale. Vanta una superficie espositiva di circa 800 mq. e 25.000 reperti suddivisi in varie collezioni, tutte di straordinario interesse: citiamo fra tutte la ‘Collezione Vesuviana’, unica non solo per l’altissimo valore scientifico ma anche per la rarità e bellezza di tanti suoi reperti. Il Real Museo è senz’altro uno dei musei mineralogici più rinomati in Italia e nel mondo.

Il Museo di Fisica, ha sede in Via Mezzocannone 8 nei locali dell’antico Refettorio del Collegio Massimo dei Gesuiti (progettato intorno al 1680 da Dioniso Lazzari e ospitante tuttora una bella Pala d’altare cinquecentesca del pittore senese Marco Pino). Affascinante e complessa la storia delle collezioni di strumenti scientifici custodite che documentano lo sviluppo della Fisica nel Regno di Napoli. Tra i reperti di notevole interesse culturale e di grande impatto emotivo, ad esempio, la Lente obiettiva per cannocchiale realizzata nel 1645 dal fisico Evangelista Torricelli e alcuni strumenti appartenenti alla Collezione Reale Borbonica giunta a Napoli, nel 1734, al seguito di Carlo di Borbone.

A ciascuno dei percorsi museali farà seguito un incontro musicale, dedicato di volta in volta a uno o più strumenti: il Flauto, il Corno, il Violino ed il Clarinetto.

Gli incontri saranno animati da Prime parti soliste della Nuova Orchestra Scarlatti con il coordinamento del M.° Gaetano Russo (direttore artistico dell’Orchestra e ideatore del progetto) e proporranno, con un taglio veloce e accattivante, esempi e brani tratti dal più amato repertorio classico e non solo, non senza ricercare suggestive assonanze con le tematiche dei diversi Musei: così nel Museo Paleontologico ci si soffermerà sulle antiche origini ed evoluzione nel tempo degli strumenti, nel Mineralogico sui particolari materiali costitutivi degli strumenti stessi, e al Museo di Fisica si centrerà l’attenzione sulle fondamentali caratteristiche fisiche dei vari suoni e dei vari timbri nella musica.